informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Sbocchi lavorativi di Scienze dell’Educazione e della Formazione: i requisiti e le competenze

Commenti disabilitati su Sbocchi lavorativi di Scienze dell’Educazione e della Formazione: i requisiti e le competenze Studiare a Bolzano

Prima di scegliere un corso di laurea è fondamentale, oggi più che mai, conoscerne le prospettive occupazionali; oggi analizzeremo nel dettaglio gli sbocchi lavorativi di Scienze dell’Educazione e della Formazione.

Parliamo di una facoltà che garantisce un buon assorbimento da parte del mercato; le ultime statistiche rivelano un tasso di occupazione superiore all’80% già ad un anno dal conseguimento del titolo.
Inutile sottolineare che per rientrare nella percentuale di neo-laureati che trovano impiego a poco più di 12 mesi dalla tesi è fondamentale possedere un buon livello di professionalità.

Dopo aver familiarizzato, nel post precedente, con le materie di Scienze dell’Educazione Unicusano, è tempo di conoscere le opportunità lavorative per un neo-laureato che si affaccia nel settore educativo/formativo italiano.

Laureati in Scienze dell’Educazione e della Formazione: ambiti operativi

Generalmente una laurea in scienze pedagogiche trova riscontro occupazionale in diversi settori: istruzione, servizi sociali, ricerca e sanità. Le opportunità di lavoro riguardano sia il settore pubblico che quello privato.

Entrando maggiormente nel dettaglio, l’operatività di un giovane in possesso di una laurea triennale in Scienze della Formazione si inserisce in tre macro-ambiti:

  • Formativo: nel quale rientrano la progettazione e la gestione delle attività educative e culturali rivolte a bambini, adolescenti, anziani, portatori di deficit e soggetti emarginati.
  • Educativo e di animazione socio-educativa: ambito nel quale è previsto l’affiancamento ad altre tipologie di educatori come ad esempio il medico, il sociologo, lo psicologo, l’insegnante e l’assistente sociale.
  • Diagnosi e ridefinizione dei percorsi educativi e formativi finalizzati a contribuire in maniera attiva alla soluzione delle problematiche inerenti alla qualità della vita comunitaria (conflitto, cooperazione, comunicazione, effetti di fabbisogni educativi).

Il lavoro di chi possiede una laurea in Scienze della Formazione si può concretizzare anche nell’ambito delle relazioni familiari; nel dettaglio può consistere in una collaborazione con altri professionisti (psicologo, neuropsichiatra) il cui obiettivo è la realizzazione di interventi educativi finalizzati a migliorare le relazioni tra i componenti della famiglia.

Le competenze di un profilo specializzato in Scienze pedagogiche possono inserirsi anche in quelle situazioni di disabilità che richiedono sostegno e in generale in tutti i contesti nei quali sono presenti problematiche di inserimento nella vita sociale.

Corso di laurea

Nel corso del triennio Unicusano mira a fornire ai propri studenti una preparazione che consente di svolgere con professionalità svariate attività.

Le capacità acquisite durante il percorso di studi consentono di:

  • Progettare o riorganizzare gli ambienti di apprendimento affinché risultino sicuri e rispondano a standard qualitativi adeguati alle esigenze dei singoli individui.
  • Predisporre e utilizzzare gli strumenti atti a misurare, qualitativamente e quantitativamente, i fenomeni e i processi educativi.
  • Progettare e coordinare interventi orientativi, selettivi e formativi.
  • Gestire analisi e ricerche in seguito a cambiamenti sociali.
  • Predisporre gli interventi didattici per migliorare l’attività di apprendimento di soggetti con disabilità pratiche, deficit neuropsicologici e disturbi psichiatrici; si parla in questo caso di riabilitazione, rieducazione e integrazione sociale.
  • Fornire consulenza con operatori di alta formazione disciplinare.
  • Supportare le valutazioni degli stati di disagio psico-socio-sanitario (nell’ambito dei servizi educativi e socio-sanitari).
  • Collaborare negli interventi psicologici e nelle attività di promozione della salute.

Sbocchi lavorativi

Gli sbocchi professionali offerti dalla facoltà di Scienze della Formazione online, come già anticipato in precedenza, riguardano sia il settore pubblico che quello privato.
E’ ovvio che ogni strada prevede un iter diverso, con modalità di accesso e tempi di inserimento differenti.

Tra lauree del vecchio e del nuovo ordinamento, tirocini, concorsi pubblici ed esperienze abilitanti alla professione un neo-laureato può ricoprire il ruolo di educatore e animatore socio educativo.

In particolare può trovare impiego presso tutte quelle strutture che erogano servizi sociali e socio-sanitari per famiglie, minori, anziani, detenuti, stranieri ecc.

Per quanto riguarda i contesti può ritrovarsi ad operare all’interno di centri di aggregazione giovanile, biblioteche, ludoteche, musei e parchi.

Ulteriori possibilità occupazionali possono concretizzarsi nei seguenti ambiti:

  • servizi di formazione professionale e continua, nel quale il neo-laureato può inserirsi in qualità di tutor;
  • imprese e associazioni di categoria, nelle quali può inserirsi come formatore/istruttore;
  • asili nido, nei quali può operare in qualità di educatore;
  • comunità infantili, nei servizi di sostegno alla genitorialità, nelle strutture scolastiche, prescolastiche ed extrascolastiche, nei servizi educativi per l’infanzia e l’adolescenza.

Il corso di laurea in Scienze dell’Educazione e della Formazione garantisce la preparazione di base per diventare insegnante nella formazione professionale,  assistente sociale e tecnico dei servizi giudiziari.

Ora che conosci gli sbocchi lavorativi della facoltà non devi fare altro che iscriverti e approfittare di tutti i vantaggi del corso online.

Per qualsiasi chiarimento o per ricevere assistenza puoi contattare il nostro staff attraverso il modulo che trovi cliccando qui!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali