informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Filmografia Seconda Guerra Mondiale: le pellicole da vedere

Commenti disabilitati su Filmografia Seconda Guerra Mondiale: le pellicole da vedere Studiare a Bolzano

Quando si parla di filmografia sulla Seconda Guerra Mondiale ci si avvicina ad un produzione cinematografica che racchiude numerose sottocategorie.

I conflitti storici hanno ispirato pellicole di ogni genere; alcune di esse sono focalizzate sulle dinamiche belliche, altre su quelle diplomatiche, altre ancora sull’aspetto emozionale che deriva da tragedie e drammi struggenti.

Nel corso degli anni registi e produttori hanno affrontato e approfondito ogni sorta di tematica correlata agli eventi bellici che hanno sconvolto il mondo intero tra il 1939 e il 1945.
Il cinema ha raccontato la guerra in ogni suo più piccolo dettaglio facendo, in qualche modo, rivivere il periodo, o parte di esso, anche a chi non l’ha vissuto in prima persona.

Fedeli ai fatti o stravolti da dettagli e finali inventati a fini cinematografici; con approcci che variano, a seconda della trama, dall’azione al genere drammatico: i film sulla guerra appassionano e allo stesso tempo istruiscono su eventi e accadimenti di grande rilevanza storica.

Data la vastità della produzione cinematografica mondiale, l’Università Telematica Niccolò Cusano di Bolzano ha realizzato un post interamente dedicato alla filmografia sulla Seconda Guerra Mondiale, all’interno del quale ha raccolto i titoli delle pellicole da vedere.

Per ogni film è disponibile una scheda informativa corredata da una breve descrizione della trama, dall’anno di produzione, dal nome del regista e dagli attori principali.

Buona lettura!

Il ponte sul fiume Kwai

Anno di produzione: 1957
Regia di David Lean
Con: William Holden, Jack Hawkins, Alec guinness, Sessue Hayakawa, James Donald

Ambientato nel cuore della giungla thailandese il film racconta la costruzione del ponte sul fiume Kwai, voluta dai giapponesi, nel ’42, per collegare la Thailandia alla Birmania (Myanmar).

In particolare la trama si concentra intorno alla figura del colonnello inglese Nicholson che si ritrova prigioniero, insieme al suo reggimento, in un campo giapponese. Obbligato a svolgere lavori manuali, nonostante la convenzione di Ginevra esuli gli ufficiali, Nicholson si scontra continuamente con il colonnello nipponico Saito.

Costretto da assurdi metodi coercitivi a cedere, l’ufficiale inglese decide di impegnarsi con tutte le sue energie e capacità nella costruzione del ponte, con la precisa finalità di porsi in competizione con gli avversari e dimostrare la propria superiorità.

La costruzione viene ultimata ma un episodio ne rende breve l’esistenza …

La pellicola analizza, attraverso la lotta psicologica tra i due protagonisti, i meccanismi bellici e le assurde dinamiche militari che sfociano nel fanatismo militare.

Il pianista

Anno di produzione: 2002
Regia di Roman Polanski
Con Adrien Brody, Thomas Kretschmann, Frank Finlay, Emilia Fox, Maureen Lipman

Ispirato al libro autobiografico di Wladyslaw Szpilman, il film racconta la storia del pianista polacco sopravvissuto alla morsa del nazismo su Varsavia.

La pellicola, pluripremiata con Oscar e David di Donatello, ruota intorno all’Olocausto, a cui fa da colonna sonora la musica del giovane e talentuoso musicista che vede l’intera famiglia deportata in un campo di sterminio.

E’ proprio suonando Chopin che Wladyslaw apprende la notizia dell’invasione nazista della Polonia; ed è sulle note dello stesso compositore che si conclude la sua terribile esperienza con l’Olocausto.

Ciò che colpisce è la differenza che emerge nelle performance musicale del pianista prima e dopo la Guerra; pur trattandosi delle stesse note la musica sembra essere diversa, quasi come fosse stata anch’essa sconvolta dalla furia nazista.

Schindler’s List (La lista di Schindler)

Anno di produzione: 1993
Regia di: Steven Spielberg
Con: Liam Neeson, Ben Kingsley, Ralph Fiennes, Caroline Goodall, Jonathan Sagalle

Tratto da un libro di Thomas Keneally il film si ispira alla vera storia di Oskar Schindler, imprenditore tedesco che intravede nell’occupazione della Polonia un’interessante opportunità di crescita imprenditoriale ed economica.

Decide così di avviare una fabbrica di pentole e tegami, oggetti di uso quotidiano destinate all’esercito.
Grazie ai buoni rapporti intrapresi con i nazisti Schindler riesce a farsi assegnare alcune centinaia di ebrei del ghetto di Cracovia, da utilizzare come manodopera per abbattere i costi di produzione.

Quello che all’inizio sembra essere puro sfruttamento, finalizzato al raggiungimento di finalità economiche, si rivela essere un’operazione in grado di salvare migliaia di vite umane dalla persecuzione dell’Olocausto.

film sulla guerra

Salvate il soldato Ryan

Anno di produzione: 1998
Regia di: Steven Spielberg
Con: Tom Hanks, Tom Sizemore, Edward Burns, Matt Damon, Barry Pepper

Tra i film più popolari sulla Seconda Guerra Mondiale è d’obbligo citare Salvate il soldato Ryan, interpretato magistralmente da un mostro sacro del cinema: Tom Hanks.

Il suo ruolo è quello di un capitano americano che guida il suo esercito nei giorni del D-Day.

Mentre la prima parte della pellicola è incentrata prevalentemente sullo sbarco in Normandia, la seconda ruota intorno ad una particolare operazione militare: ritrovare il soldato Ryan.
L’ordine della ricerca del commilitone paracadutista proviene dall’alto e persegue la finalità di far riabbracciare l’unico superstite di quattro figli ad una mamma sconvolta dalla ferocia della guerra.

Il kolossal, diretto da Steven Spielberg, colpisce lo spettatore per la perfezione delle scene belliche e per l’abilità del regista nel coniugare azione e patriottismo.

Fury

Anno di produzione: 2014
Regia di David Ayer
Con: Brad Pitt, Shia LaBeouf, Logan Lerman, Michael Pena, Jon Bernthal, Jason Isaacs, Scott Eastwood

Considerato uno dei migliori film bellici, Fury coniuga il genere azione con elementi drammatici.

Ambientata temporalmente nel 1945 la pellicola narra le vicende di Don Collier, sergente dell’esercito americano alla guida di un’ultima missione temeraria nel cuore della Germania.

Soprannominato ‘Wardaddy’ il protagonista si ritrova in inferiorità numerica, a capo di un’unità di soli cinque soldati, tra cui una giovane recluta inesperta.

A bordo di Fury, un carro armato Sherman, il plotone è costretto a ricorrere a tutto il proprio coraggio e tutte le proprie abilità militari per abbattere il nemico e sopravvivergli.

L’ora più buia

Anno di produzione: 2017
Regia di Joe Wright
Con: Gary Oldman, Kristin Scott Thomas, Lily James, Stephen Dillane, Ronald Pickup, Ben Mendelsohn

Uscito di recente nelle sale cinematografiche L’ora più buia non può che far parte della nostra selezione di film sulla Seconda Guerra Mondiale.

Il titolo fa riferimento a un momento che risulterà poi cruciale per la storia del conflitto: la difficile scelta di fronte alla quale si ritrova il Primo Ministro inglese Winston Churchill.
L’Europa occidentale è piegata dall’avanzata delle forze naziste; il neo eletto premier britannico è costretto a prendere una delle decisioni più delicate della storia: arrendersi all’evidente supremazia tedesca oppure resistere e continuare a combattere con scarse probabilità di vittoria.
Se da un lato si palesa la possibilità di un armistizio, e delle conseguenti complicate negoziazioni con i tedeschi, dall’altro fanno sentire il loro peso gli ideali di libertà.

Churchill decide per la seconda: la resistenza disperata.

La coraggiosa decisione ha cambiato il corso della storia mondiale ed è stata fondamentale per tenere l’Europa unita …

Dunkirk

Anno di produzione: 2017
Regia di Chistopher Nolan
Con: Tom Hardy, Cillian Murphy, Mark Rylance, Kenneth Branagh, James D’Arcy, Harry Styles

Concludiamo il nostro post relativo ai film sulla Seconda Guerra Mondiale con Dunkirk, la pellicola che racconta l’evacuazione dei soldati britannici dalla spiaggia di Dunkerque, nel Nord della Francia.

Apprezzatissima dalla critica per la precisa ricostruzione del fatti, la trama ruota intorno alla difficile situazione in cui si ritrova l’esercito britannico, intrappolato dall’avanzata dall’esercito nazista sulla spiaggia francese.

La pellicola mette in evidenza la grande abilità del regista nel coinvolgere emotivamente lo spettatore al punto da trasportarlo, idealmente, al fianco degli inglesi.

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali