informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come diventare criminologo a Bolzano e opportunità lavorative

Commenti disabilitati su Come diventare criminologo a Bolzano e opportunità lavorative Studiare a Bolzano

In un’era in cui spopolano le serie tv incentrate sulla risoluzione di casi di omicidi, sparizioni misteriose e crimini seriali, totalmente inventate o ispirate a fatti realmente accaduti, non è difficile comprendere il motivo per il quale tantissimi giovani si riversano sul web alla ricerca di siti e portali che spieghino nel dettaglio come diventare criminologo.

La criminologia è una materia affascinante ma allo stesso tempo, per la sua natura interdisciplinare, risulta anche piuttosto complessa; rientrano nella sfera operativa del criminologo una serie competenze e conoscenze che spaziano dalla psicologia alla sociologia, dal diritto penale alla medicina legale.

Nel corso del nostro post analizzeremo i percorsi formativi per specializzarsi in criminologia e gli sbocchi lavorativi per  un professionista qualificato e competente.

Prima però cerchiamo di capire quali sono gli aspetti principali della materia.

 Cos’è la criminologia

Le origini della criminologia risalgono al XVIII secolo, ma pur avendo più di qualche secolo in Italia ancora non è stata disciplinata da alcuna legge.

Racchiudere la materia in una definizione di poche righe è praticamente impossibile, dal momento che come abbiamo accennato abbraccia numerose altre discipline e trova applicazione in svariati ambiti.

Per rendere un’idea generale potremmo dire che la criminologia è una scienza empirica che studia i fenomeni criminosi.

A seconda dell’orientamento operativo si distingue essenzialmente in: criminologia forense, applicata nell’ambito del diritto e della giurisprudenza, e criminologia clinica, incentrata principalmente sulle dinamiche socio-psicologiche del comportamento criminale.

Chi è il criminologo e cosa fa

Che si tratti di un criminologo clinico o forense parliamo di esperti che si occupano di analizzare tutti gli aspetti di un fenomeno criminale, ovvero la scena del crimine, le dinamiche del reato, il contesto sociale nel quale si è svolto, l’identità e le caratteristiche della vittima, il comportamento dell’autore del reato.

Particolarmente ambita tra i giovani che si avvicinano alla materia la professione del criminologo profiler o investigativo, colui che interviene soprattutto in presenza di crimini violenti e di casi in cui sono coinvolti i cosiddetti serial killer.

Violenza e serialità sono generalmente le caratteristiche per le quali, nel corso di alcune investigazioni, è necessaria l’attività di criminal profiling.

Il professionista chiamato in causa in presenza di omicidi seriali, stupri, fenomeni di stalking, crimini rituali è generalmente un individuo dotato di eccellenti capacità di osservazione coadiuvate da spiccate doti intuitive ed empatiche. Il compito di un profiler è quello di elaborare un ritratto del potenziale criminale, nel quale emergano una serie di informazioni biografiche, psicologiche e comportamentali.
Il suo lavoro è essenzialmente quello di ‘entrare’ nella mente di colui che ha commesso il crimine per cercare di comprendere le dinamiche che muovono verso un comportamento criminoso.

Se ti abbiamo incuriosito e vuoi sapere come diventare criminologo profiler non devi fare altro che continuare a leggere il nostro post fino alla fine. Partiremo dall’aspetto formativo per arrivare a spulciare le opportunità occupazionali.

Come diventare criminologo a Bolzano: master in criminologia

Partiamo dal presupposto che in Italia, non essendoci una regolamentazione che disciplini la materia e i profili ad essa correlati, non esiste neppure un albo professionale.

La formazione di un criminologo passa generalmente attraverso i corsi di laurea in Giurisprudenza o Scienze Politiche, per chi preferisce lo stampo forense della materia, e Psicologia o Medicina per chi invece è orientato verso la criminologia clinica.

Ora la domanda nasce spontanea: come diventare criminologo con una laurea in Giurisprudenza o in Psicologia?

Te lo spieghiamo subito, in maniera breve e concisa: con la specializzazione di un master!

Trattandosi di una scienza relativamente recente è fondamentale che la figura del criminologo, o dell’aspirante tale, si mantenga costantemente al passo con le evoluzioni che interessano il settore, attraverso la frequentazione di master e corsi di aggiornamento professionale.

A Bolzano l’opportunità è offerta dall’Università Telematica Niccolò Cusano, erogatrice del master in criminologia e sicurezza nel mondo contemporaneo.

Si tratta di un corso post laurea di I livello, afferente alla facoltà di Giurisprudenza, indirizzato ai neo-laureati che desiderano specializzarsi per diventare criminologi e ai professionisti che hanno l’esigenza di aggiornare il proprio know how relativo alla materia.

Attraverso un approccio interdisciplinare il master Unicusano intende formare professionisti altamente qualificati, in possesso di competenze aggiornate e approfondite, che includano una spiccata capacità analitica e interpretativa in merito alle tematiche più recenti del settore.

Durante il percorso di studi sarà posta particolare attenzione ai fenomeni criminosi che attualmente destano maggiore preoccupazione, sia a livello nazionale che internazionale.

Le materie

Ecco cosa si studia al master in criminologia Unicusano.

Dopo un’introduzione sugli aspetti storici della criminologia saranno affrontate le seguenti materie:

  • Genetica forense e scena del crimine
  • Medicina legale e forense legata ai sopralluoghi medico-legali sulla scena del crimine
  • Neuroscienze: necessarie per analizzare la scena del crimine
  • Modelli comportamentali e caratteristiche dei serial killer – attività di criminal profiling
  • Stalking e femminicidio: riconoscersi e allontanarsi dalle relazioni sbagliate
  • Il concetto di identità nelle indagini scientifiche
  • Sociologia della sicurezza urbana
  • Controllo del territorio dal punto di vista operativo: attività, coordinamento delle forze dell’ordine, problematiche e attività. Case study su una città campione (Catania)
  • Immigrazione: risorsa o minaccia
  • Immigrazione e i reati operati dalla criminalità straniera
  • Nuove forme di reato, criminalità emergenti, organizzazioni correlate alla mafia e controllo del territorio. Case study sulla criminalità di stampo mafioso nel sud pontino
  • Strategia per contrastare la corruzione e la protezione dei testimoni
  • Indagini difensive, tecniche e strategie di interrogatorio
  • Raccolta e analisi delle testimonianze nelle indagini della Polizia; teorie e metodologie per identificare menzogne; stilometria.
  • Disciplina in materia di armi e relative problematiche
  • Culti distruttivi o abusanti:elementi sociali, religiosi, rituali e implicazioni giuridiche
  • Elementi per tracciare in rete il linguaggio occultistico ed esoterico
  • Psicologia della leadership nelle sette e relativi aspetti criminologici
  • Minori: abusi, sparizioni, prostituzioni, alcolismo, dipendenze preadolescenziali, disturbi della condotta, bullismo, suicidi ecc.
  • Immunità, Segreto di Stato e Stato di eccezione. Attività e funzioni dei Servizi Segreti e i relativi rischi per la democrazia
  • Terrorismo: interno e internazionale
  • Forme di criminalità economica, attività di intelligence (intelligence analisys), criminalità informatica, cyber bullismo e le trappole dei social media
  • Reati contro l’ambiente e le attività di prevenzione per la salvaguardia della salute

I plus

Numerosi i vantaggi e i punti di forza del master, testimoni dell’eccellente livello qualitativo della didattica.

Primo fra tutti la presenza di relatori esperti, professionisti in grado di trasmettere ai corsisti una serie di conoscenze che combinano perfettamente teoria e pratica.
L’erogazione dei contenuti è coadiuvata da esempi e rimandi continui a esperienze personali.

Altrettanto importante ai fini occupazionali la struttura job oriented del corso.
L’università Niccolò Cusano segue da anni una mission rivolta all’inserimento rapido dei propri corsisti nel mondo del lavoro. Testata e comprovata la struttura di corsi e master, spiccatamente orientata al mondo del lavoro, un dettaglio che agevola e velocizza la ricerca di un impiego.
La professionalità acquisita attraverso i percorsi di studio per diventare criminologo consente agli studenti di candidarsi per le offerte di lavoro a Bolzano con quel quid in più, che in fase di selezione e scelta può davvero fare la differenza.

specializzarsi in criminologia

La formazione a distanza

La specializzazione post-laurea, si sa, è impegnativa, sia a livello economico che di tempo.
Spesso, pur comprendendo l’importanza di approfondire le proprie competenze professionali, si è costretti ad accantonare l’idea di iscriversi a un master.

Conciliare gli impegni lavorativi con lo studio non è per niente semplice.

E’ proprio per agevolare l’apprendimento degli studenti-lavoratori che Unicusano ha messo a punto una modalità di erogazione dei contenuti pratica, economica e flessibile, che sfrutta al meglio tutte le potenzialità della formazione a distanza.

Attraverso una piattaforma e-learning di ultima generazione l’aspirante criminologo può studiare comodamente online e seguire le lezioni in streaming, dal pc di casa o in mobilità attraverso dispositivi mobile.
Nessuna trasferta per raggiungere l’ateneo e nessun orario da rispettare; il materiale didattico è disponibile all’interno di un’area riservata 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Criminologia: sbocchi lavorativi

Le opportunità occupazionali e le offerte di lavoro per un criminologo si concretizzano in numerosi contesti: all’interno di strutture penitenziarie, presso il tribunale per i minorenni come giudice onorario o presso gli enti locali.

In particolare un esperto in criminologia può trovare impiego come consulente per collaborazioni a vario livello con le autorità giudiziarie (ad es. come perito nominato nell’ambito di un processo per il quale si rende necessaria la valutazione dell’imputabilità); può prestare consulenza sulla sicurezza aziendale; può lavorare a supporto di studi legali; può intervenire negli ambiti carcerari con il compito di favorire il reinserimento sociale dei detenuti; può operare in tutti i settori collegati alla prevenzione del crimine, nei quali la consulenza di un criminologo può contribuire alla correzione di modelli comportamentali considerati a rischio.

Nell’ambito degli enti locali può trovare impiego come consulente per la gestione di progetti legati alla sicurezza urbana e del cittadino.

Ora che sai come si diventa criminologo non ti resta che iscriverti al master online Unicusano.

Per qualsiasi dubbio o domanda puoi contattarci attraverso il numero di telefono 06.4567.8355, puoi inviare una mail all’indirizzo informazioni@unicusano.it o in alternativa puoi richiedere maggiori informazioni compilando il form online che trovi cliccando qui.
Scegli tu, noi siamo a tua completa disposizione!

Informativa ai dell’art. 13 del Regolamento (UE) n. 679/2016 c.d. GDPR

Vi informiamo, ai sensi dell’art.13 del Regolamento UE 2016/679 (c.d. Regolamento Generale per la protezione dei dati personali – c.d. GDPR) e del decreto Legislativo 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i Vostri dati personali raccolti presso di noi, ovvero altrimenti da noi acquisiti, anche in futuro, saranno oggetto di trattamento da parte nostra in qualità di “Titolare”, anche con l’ausilio di mezzi elettronici e/o automatizzati e sempre nel pieno rispetto della normativa applicabile, per le seguenti finalità del trattamento: attività istituzionali dell'Università, la stessa potrà raccogliere i suoi dati personali, inseriti durante la compilazione dei Form predisposti online e cartacei, potrà pertanto successivamente trattare i suoi dati ai fini dell’instaurazione del rapporto di iscrizione ai corsi di laurea e post laurea, compresa l’attività di orientamento degli studenti per la scelta del percorso universitario; attività di informative promozionali telematiche dei corsi universitari e post-universitari, corsi di specializzazione e simili; attività contabili e amministrative relative alla corretta tenuta delle registrazioni obbligatorie per legge, ovvero all’adempimento di disposizioni delle Autorità pubbliche e degli organismi di vigilanza preposti agli accertamenti. Il Titolare del trattamento e il Responsabile della protezione dei dati personali Titolare del trattamento dei Vostri dati è l’Università Niccolò Cusano – Telematica Roma, con sede in Roma, Via Don Carlo Gnocchi, 3, con Email: privacy@unicusano.it; tramite il https://www.unicusano.it/ è conoscibile l’elenco completo ed aggiornato dei responsabili del trattamento o destinatari. Si informa a tal riguardo che la nostra Università ha provveduto a nominare il proprio Responsabile della protezione dei dati personali (c.d. RPD) l’avvocato Daniela Sasanelli ad ulteriore garanzia dei diritti dell’interessato e come unico punto di contatto con l’Autorità di Controllo, il nostro RPD potrà essere contattato alla seguente email: privacy@unicusano.it Per lo svolgimento di parte delle nostre attività ci rivolgiamo anche a soggetti terzi per l’effettuazione di elaborazioni di dati necessarie per l’esecuzione di particolari compiti e di contratti. I Vostri dati personali potranno, pertanto, essere da noi comunicati a destinatari esterni alla nostra struttura, fermo restando che nessuna diffusione è prevista di tali dati personali a soggetti indeterminati. Tali soggetti verranno nominati responsabile del trattamento. Conferimento dei dati personali e periodo di conservazione degli stessi Il conferimento da parte Vostra dei dati personali, fatta eccezione per quelli previsti da specifiche norme di legge o regolamento, rimane facoltativo. Tuttavia, tali dati personali essendo necessari, oltre che per finalità di legge e/o regolamento, per instaurare il rapporto di iscrizione ai corsi di studio laurea, post laurea e perfezionamento e/o inerente le attività da noi gestite e/o per l’instaurazione del rapporto previdenziale, contrattuale o assicurativo; al fine di dare esecuzione alle relative obbligazioni, il rifiuto di fornirli alla nostra Università potrebbe determinare l’impossibilità di instaurare o dare esecuzione al suddetto rapporto. I vostri dati possono essere conservati oltre il periodo strettamente indispensabile previsto dagli obblighi di legge e comunque al solo fine di fornire ulteriori garanzie a nostri studenti. Diritti dell’interessato, limitazione del trattamento, diritto alla portabilità e diritto di proporre azione innanzi al Garante privacy (c. d reclamo previsto dal regolamento europeo 2016/679/UE) Ai sensi del regolamento europeo sopra citato, Voi avete diritto di essere informati sul nome, la denominazione o la ragione sociale ed il domicilio, la residenza o la sede del titolare e del responsabile del trattamento, e circa le finalità e le modalità dello stesso, nonché di ottenere senza ritardo, a cura del titolare: a) la conferma dell’esistenza o meno di dati personali che Vi riguardano, anche se non ancora registrati, e la comunicazione in forma intelligibile dei medesimi dati e della loro origine, nonché della logica e delle finalità su cui si basa il trattamento: detta richiesta può essere rinnovata, salva l’esigenza per giustificati motivi; b) la cancellazione, la trasformazione in forma anonima o il blocco dei dati eventualmente trattati in violazione di legge, compresi quelli di cui non è necessaria la conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti o successivamente trattati; c) l’aggiornamento, la rettificazione, ovvero, qualora Vi abbiate interesse, l’integrazione dei dati; d) l’attestazione che le operazioni di cui ai punti b) e c) sono state portate a conoscenza, anche per quanto riguarda il loro contenuto, di coloro ai quali i dati sono stati comunicati o diffusi, eccettuato il caso in cui tale adempimento si riveli impossibile o comporti un impiego di mezzi manifestamente sproporzionato rispetto al diritto tutelato. Oltre ai diritti sopra elencati in qualità di interessati, nei limiti di quanto previsto dal nuovo regolamento europeo, potrete esercitare i diritti di limitazione del trattamento, di opposizione allo stesso ed il diritto alla portabilità esclusivamente per i dati personali da Voi forniti al titolare secondo l’art. 20 del regolamento citato. La informiamo inoltre che il base al Codice della Privacy e al nuovo regolamento europeo potrete proporre azioni a tutela dei Vostri diritti innanzi al Garante per la protezione dei dati personali, c.d. reclamo previsto dal all’art. 77 del predetto regolamento. Si informa infine che nei limiti nei quali sarà ritenuto applicabile al trattamento dei dati che Vi riguardano potrete esercitare un diritto di revoca del consenso al trattamento dei dati comunicando tale revoca al titolare del trattamento.

I dati personali da Lei inseriti saranno comunicati dall'Università ai propri uffici per iniziative formative mediante l'invio di informative promozionali