informazioni@unicusano.it

800 98 73 73

Come lavorare nella moda: competenze e opportunità

Commenti disabilitati su Come lavorare nella moda: competenze e opportunità Studiare a Bolzano

Se ti affascinano passerelle e sfilate; se sei un fan del patinato mondo delle modelle; se sei appassionato di tendenze; se ti reputi una persona curiosa e creativa o se vuoi semplicemente sapere come lavorare nella moda, allora questo articolo fa proprio al caso tuo.

Ci addentreremo nel fantastico, affascinante e incredibilmente variegato universo della moda; scopriremo quali sono le professioni più ricercate, quelle più attraenti e quelle più recenti; ti sveleremo gli strumenti per coltivare la tua passione ‘fashion’ e le competenze necessarie realizzare la tua ambizione professionale.

Prima di spiegarti come lavorare nella moda con una laurea in economia cerchiamo di capire quali sono le opportunità occupazionali più concrete offerte oggi dal settore.

Le professioni della moda

Quando si parla di un lavoro nella moda si tende comunemente a pensare alle classiche figure dello stilista, del designer, del modello, del modellista, del make up artist, del parrucchiere e in generale di tutte quelle persone che ruotano intorno alle passerelle e al fantastico mondo delle sfilate.

Al di là delle figure che quotidianamente vediamo sulle riviste, sul web e in tv, il mondo della moda coinvolge tantissimi profili che lavorano ‘dietro le quinte’; professionisti il cui obiettivo è rendere competitivo e attraente il brand sul mercato.

Analizziamone qualcuno:

  • Brand Manager
    Il suo ruolo è centrale nella predisposizione delle strategie che mirano a rendere un brand competitivo sul mercato.
    Nello specifico il Brand Manager si occupa di sviluppare piani marketing efficaci, finalizzati alla creazione e alla crescita dell’immagine di un prodotto.
    Tra i suoi compiti quello di analizzare la domanda, in merito a gusti, preferenze e tendenze, e l’offerta concorrente.
  • Trend Setter
    Entriamo nel settore delle tendenze per analizzare i cosiddetti influencer.
    Il Trend Setter è colui che riesce a far diventare un capo di abbigliamento un ‘capo di abbigliamento di tendenza’ semplicemente sfruttando il forte ascendente che esercita sul suo pubblico.
    Considerando le potenzialità di tali personaggi in termini di popolarità e viralità sui social network sempre più aziende scelgono di affidarsi ai Trend Setter.
  • Visual Merchandiser
    Il punto vendita rappresenta il biglietto da visita di un brand.
    Allo stesso modo costituisce uno degli strumenti attraverso i quali veicolare le vendite; per le aziende che non contemplano vendite online è praticamente l’unico.
    Ecco il motivo per il quale boutique, showroom e atelier scelgono di affidare l’allestimento del negozio a profili specializzati, quali sono i Visual Merchandiser.
    L’attività in questione mira a valorizzare gli spazi affinché l’esposizione dei prodotti risulti attraente per il target di riferimento e si trasformi in uno strumento di vendita.
    L’obiettivo di un VM è realizzare all’interno del punto vendita una sorta di percorso emozionale, fatto di luci, accostamenti e contrasti cromatici, suoni e scenografie accattivanti.
  • Fashion Event Manager
    Per chiarire meglio la professionalità in oggetto basterebbe semplicemente definirla un curatore di eventi, ma chiaramente il termine inglese fa più scena.
    Parliamo di un profilo la cui attività è rivolta a costruire eventi di successo capaci di trasmettere l’identità del brand.
  • Responsabile della sicurezza chimica
    E’ una professionalità recente, di cui ultimamente si sente spesso parlare.
    Sostenibilità e impatto ambientale sono temi che toccano ormai ogni ambito sociale e ogni tipologia di settore commerciale.
    L’attenzione all’ambiente si riversa anche sulle decisioni di acquisto dei capi di abbigliamento.
    Assecondare la richiesta di collezioni green, realizzate con materiali naturali e processi di lavorazione sostenibili, è diventata un’esigenza per tutti i maggiori fashion brand, italiani e internazionali.
    La professionalità in oggetto opera nell’ambito della scelta dei materiali, si occupa della redazione delle schede tecniche e collabora con l’ufficio marketing per predisporre una comunicazione che veicoli nel modo giusto l’immagine ‘green’ del marchio.

Accanto ai profili tradizionali che ruotano intorno alle case di moda esistono oggi tantissime nuove figure professionali, la cui nascita è legata all’innovazione tecnologica, all’influenza nel settore esercitata dai vari social network, alle nuove tendenze di acquisto e in generale alla digitalizzazione che ha portato consistenti trasformazioni in ogni punto della filiera.

Si tratta prevalentemente di professionisti ‘digitali’ dei quali nessuna azienda che si inserisce nell’attuale settore fashion può più fare a meno.

professioni moda

Analizziamone nel dettaglio qualcuno:

  • Fashion Blogger
    Pur trattandosi di una figura sbarcata in Italia pochi anni fa se ne sente parlare ogni giorno, sui social, in tv e sulle riviste di settore.
    Il Fashion Blogger, o molto più frequentemente la Fashion Blogger, è un profilo appassionato di moda e di shopping che condivide i propri gusti e il proprio stile con i propri follower.
    E’ una persona curiosa e creativa, attenta alle tendenze del momento e soprattutto è dotata di ottime capacità comunicative e relazionali che utilizza prevalentemente sul web.
  • Community Manager
    L’immagine di un brand nell’ambiente digitale è oggi un aspetto importantissimo, al punto da richiedere la gestione da parte di un profilo specializzato.
    Il Brand Manager è colui che si occupa di gestire la community online di un marchio/prodotto.
    Il suo ruolo è quello di incentivare, monitorare e moderare le discussioni e i commenti della comunità virtuale.
  • E-commerce Manager
    Non ha bisogno di grandi spiegazioni; si tratta della figura professionale che si occupa di gestire la piattaforma e-commerce, e quindi le vendite online, di un’azienda che opera nel mondo della moda.

Come entrare nel mondo della moda

Tralasciami per un attimo il sogno di fare carriera alla stessa maniera della protagonista de ‘Il diavolo veste Prada’ e concentriamoci su una strada più concreta e percorribile per lavorare nel mondo della moda: la formazione/specializzazione.

In particolare ci soffermeremo su una delle figure che da qualche anno a questa parte registra un ottimo livello di assorbimento da parte del settore moda è quella del Retail Manager.

Il mercato attuale è caratterizzato da continue evoluzioni, in parte derivanti dal periodo di crisi che rende agguerriti e competitivi i concorrenti e in parte correlate al progresso e alle nuove tecnologie che innescano nuovi processi di acquisto.
Dalle due concause appena descritte nascono e si sviluppano nuove abitudini di acquisto che devono essere necessariamente prese in considerazione e assecondate da tutte le realtà commerciali che operano nel contesto socio-economico odierno.

La ridefinizione delle strategie aziendali diventa necessaria per restare competitivi sul mercato.

A quest’ultima affermazione si lega l’esigenza di una figura professionale in grado di predisporre una linea operativa allineata ai trend del momento, soprattutto in quello che per molti rappresenta l’unico canale di distribuzione: il punto vendita.

Lo strumento ideale per specializzarsi e per acquisire le competenze necessarie per diventare un professionista del settore è offerto dall’Università Telematica Niccolò Cusano, erogatrice del master in ‘Retail Management’.
Il percorso post-laurea di primo livello si rivolge in via preferenziale a chi a conseguito una laurea ad indirizzo economico e in particolare a chi ambisce a lavorare nella moda ricoprendo le posizioni di: Retail Manager, Visual Merchandising Manager, Brand Manager, Trade Market Manager.

Per chi invece ambisce ad entrare nel mondo della moda, nell’ambito dei brand di lusso la strada da intraprendere dopo una laurea in economia passa attraverso il master in ‘Luxury Brand Management’.

Il percorso di specializzazione post-laurea mira in tal caso a formare profili in grado di interpretare le esigenze e le tendenze più attuali del mercato; professionisti capaci di sovrintendere lo sviluppo, la promozione e il successo di un brand, con particolare attenzione alla qualità, allo stile e all’efficacia delle campagne pubblicitarie.

Per ulteriori informazioni sui master Unicusano per lavorare nella moda non devi fare altro che compilare il modulo online che trovi cliccando qui!

Informativa ai sensi dell'art. 13 del Decreto Legislativo n. 196/2003

"Codice in materia di protezione dei dati personali" 

Tenuto conto dell'obbligo di informativa nei confronti degli interessati in relazione al trattamento dei dati personali degli studenti, l'Unicusano Università  Telematica Roma, con sede in Roma, in Via Don Carlo Gnocchi 3, in qualità  di titolare del trattamento dei dati Le fornisce le seguenti informazioni:

  1. I dati personali (nome, cognome, indirizzo email, numero di telefono), raccolti attraverso la compilazione del form o al momento dell'immatricolazione, i dati connessi alla carriera universitaria e comunque prodotti dall'Università Telematica nell'ambito dello svolgimento delle sue funzioni istituzionali, saranno raccolti e trattati, nel rispetto delle norme di legge, di regolamento e di principi di correttezza e tutela della Sua riservatezza, per finalità connesse allo svolgimento delle attività istituzionali dell'Università , in particolare per tutti gli adempimenti connessi alla piena attuazione del rapporto didattico ed amministrativo con l'Università ;
  2. Il trattamento sarà  effettuato anche con l'ausilio di mezzi elettronici o comunque automatizzati e può consistere in qualunque operazione o complesso di operazioni tra quelle indicate all'art. 1, comma 2, lettera b) della legge (per trattamento si intende "qualunque operazione o complesso di operazioni svolte con o senza l'ausilio di mezzi elettronici, o comunque automatizzati, concernenti la raccolta, la registrazione, l'organizzazione, la conservazione, l'elaborazione, la modificazione, la selezione, l'estrazione, il raffronto, l'utilizzo, l'interconnessione, il blocco, la comunicazione, la diffusione, la cancellazione e la distribuzione dei dati");
  3. I dati personali saranno inoltre comunicati e diffusi dall'Università  attraverso i propri uffici - sia durante la carriera universitaria dell'interessato che dopo la laurea - a soggetti, enti ed associazioni esterni, per iniziative di orientamento lavoro (stage) e per attività  di formazione post-laurea;
  4. I dati personali potranno essere comunicati ad altri soggetti pubblici quando la comunicazione risulti comunque necessaria per lo svolgimento delle funzioni istituzionali dell'Università  richieste dall'interessato, quali, ad esempio, organi pubblici preposti alla gestione di contributi per ricerca e borse di studio;
  5. Informazioni relative ai laureati, ovvero nominativo, data di nascita, indirizzo, numero di telefono, titolo della tesi e voto di laurea, saranno immesse sulla rete per consentire la diffusione dei dati nell'ambito di iniziative di orientamento di lavoro e attività  di formazione post-laurea.
  6. Per disattivare le future comunicazioni dirette con UNICUSANO o richiedere la cancellazione dei dati personali raccolti può rivolgersi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma o inviare una mail con la richiesta di cancellazione all'indirizzo informazioni@unicusano.it. Nei confronti dell'UNICUSANO Università Telematica Roma, Lei potrà  esercitare i diritti previsti dall' art. 7 del Decreto Legislativo n.196/2003, rivolgendosi al responsabile del trattamento dei dati personali presso UNICUSANO, via Don Carlo Gnocchi 3, 00166 Roma.